Come scegliere la scarpa da punta - Suggerimenti e consigli
Search
Come scegliere la scarpa da punta

Come scegliere la scarpa da punta

Come scegliere la scarpa da punta?

Per ogni aspirante ballerina scegliere e calzare la scarpa da punta è il simbolo del raggiungimento di un traguardo.
Le scarpe da punta andranno quindi valutate con molta cura tenendo conto di una serie di variabili tecniche:
Infatti bisogna considerare non solo la qualità del prodotto ma anche la sua adattabilità allo specifico piede della ballerina.

Elenchiamo di seguito le caratteristiche più importanti:

1) Durezza della suola

Per i primi periodi meglio prediligere una suola morbida che faciliti la salita in punta ed allo stesso garantisca il sostegno una volta salite.
Per le danzatrici che presentano un un collo del piede “molto pronunciato” è preferibile optare subito per una suola più rigida.
In questo caso infatti il piede avrà bisogno di più sostengo dalla scarpa.

2) Larghezza della pianta

La scarpa da punta dovrebbe presentare una pianta più quadrata che garantisca maggiore comodità a chi non è abituato ad indossare questa tipologia di scarpa.
Infatti agli inizi la scarpa da punta tende a fare male alle dita dei piedi delle giovani ballerine .
La pianta quadrata consente inoltre più stabilità quando si sale in punta perché è più ampia la superficie su cui appoggia la punta del piede.

Per evitare il fastidioso male alle dita dei piedi è bene indossare internamente alla scarpa da punta anche uno strato di tessuto sottile chiamato salvapunta:
Il salvapunta servirà a proteggere il piede da eventuali sfregamenti durante il movimento ed evitare di conseguenza la formazione di vesciche.

Esistono due tipologie di salvapunte:
Un salvapunta in gommapiuma più economico e ideale per chi calza le punte solo per una o due ore al giorno.
Un più confortevole salvapunta in silicone che garantisce maggiore morbidezza al piede per chi deve indossare la scarpe per parecchie ore di seguito.

3) Altezza della mascherina

La mascherina è la parte della scarpa da punta che copre le dita dei piedi e può essere più larga o più stretta a seconda delle necessità.
Per le prime salite in punta è preferibile optare per una mascherina media, cioè che copra di un centimetro oltre le dita del piede.
La mascherina serve a tenere mantenere fermo il piede e a sostenerlo quando si sale in punta per evitare quello che in gergo tecnico viene definito “andare oltre”.
In questo modo si previene quindi il rischio di prendere delle storte durante l’allenamento.

Per chi presenta piedi molto deboli oppure tendenti al piatto una mascherina più bassa poiché lasciando più libero il collo del piede aiuta maggiormente a salire in punta.
Viceversa per i piedi più forti o con maggiore collo del piede si può optare fin da subito per una mascherina più alta.

4) Nastro da punta

Unitamente ad un elastico da cucire nelle scarpe il nastro servirà a mantenere ben ferma la scarpa alla caviglia.
In questo modo si agevolano i movimenti e si ottiene maggiore stabilità per evitare delle storte.
Il nastro di nylon è sempre preferibile a quello di raso sia perché tende meno a scivolare sia perché risulta più neutro nella colorazione.

Curiosità sulla scarpa da punta….

E’ sempre necessario cucire il nastro della scarpa da punta?

A volte i professionisti a seconda del balletto che stanno interpretando possono scegliere di non cucire i nastri ma solamente l’elastico.
Questa scelta è legata sia ad un fatto estetico sia perché a seconda della coreografia possono più velocemente togliere la scarpa.
Per i principianti non cucire i nastri è molto rischioso perché si rischia di prendere delle storte ai piedi per cui si consiglia sempre di indossarli.
Ti suggeriamo di leggere questo articolo su come preparare la scarpa da punta.

Come distinguere la punta destra dalla punta sinistra?

Le scarpe da punta non hanno segnalato qual è la destra e qual è la sinistra, quindi per distinguerle ti suggeriamo un trucco.
Quando acquisti le punte mettile accanto e noterai che all’altezza della pianta del piede nella parte laterale della scarpa la forma della punta risulta più scollata.
La parte più scollata della scarpa veste sempre la parte interna del piede di riferimento.
Pertanto nella scarpa del piede destro l’interno della scollatura sarà a sinistra e nella la scarpa del piede sinistro l’interno della scollatura sarà a destra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi